Visite guidate del Parco e del Museo Archeologico di Sassoferrato

Condividi su Facebook

La rievocazione storica della Battaglia delle Nazioni consente di avere un’altra lettura del ricco patrimonio archeologico del comune di Sassoferrato. La cooperativa Happennines che gestisce il parco archeologico Sentinum organizza visite guidate venerdì alle ore 18 con un tour completo del parco e del museo.

Mentre è possibile visitare il Parco il sabato, di mattina alle ore 11 e nel pomeriggio ogni ora dalle 15 fino alle 19. Di domenica invece alle ore 10, 11 e 15.15.

Per il museo, collocato a fianco del palazzo comunale in Castello, le visite sono libere dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 salvo la domenica che prevede l’ultimo ingresso alle ore 17. Per chi preferisce una visita guidata sono programmate sabato alle 12 e alle 17 mentre la domenica solo alle ore 12.

Per spostarsi ci sono navette sabato 30 luglio dalle ore 15 fino alla fine delle manifestazioni, domenica 31 luglio dalle ore 11 fino alla fine dello spettacolo. Chiedere all’ufficio informazioni all’interno del parco archeologico per le navette riservate alle visite guidate del Museo.

Per approfondire…

A cura della Cooperativa Happennines…

13872566_10153940352752872_2073172330_nProgettato già nel 1926, il Museo fu ultimato nel 1932 grazie al contributo del prof. Guido Vitaletti (1886-1936) ed espone reperti provenienti dall’antica città di Sentinum, i cui imponenti resti sono visibili alle porte della città. Tra tutti spiccano il mosaico pavimentale raffigurante il ratto di Europa, insieme a numerose epigrafi funerarie. All’interno del Museo Archeologico sono allestite anche due sale dedicate alla Raccolta Perottiana,  Al piano terra, prende il nome dall’insigne umanista Niccolò Perotti (1430-1480) – in cui è custodita una preziosa raccolta di reliquari bizantini e fiamminghi, tra cui l’Icona di San Demetrio, il pezzo artisticamente più ricco e più raro della raccolta stessa.

13884398_10153940360767872_102816525_n
Il Parco Archeologico Sentinum è ritenuto uno dei siti archeologici più rilevanti delle Marche. Dell’antica città romana sono visibili due strade (un cardine ed un decumano), i resti di due impianti termali, colonne di granito, un edifico adibito a fonderia, tracce di pavimenti e fognature.

L’articolo Visite guidate del Parco e del Museo Archeologico di Sassoferrato sembra essere il primo su Civetta.tv.